dalla strada alla casa, il network italiano per l'housing first

cosa facciamo

fio.PSD e il Programma Nazionale HF

La fio.PSD, in qualità di ente titolare del Network HFI, ha avviato un percorso di accompagnamento, della durata di un biennio (2014-2016), destinato ai membri del NHFI che prevede quattro assi di intervento:

  • TRAINING: webinar, Summer e Winter Schools sui temi dell’Housing First, delle relazioni di cura, della recovery, del disagio abitativo, della programmazione sociale…
  • SUPERVISIONE e ACCOMPAGNAMENTO: lo staff di fio.PSD segue l’iter e gli sviluppi dei progetti con azioni di monitoraggio e assistenza connesse alle attività sperimentali di costruzione di percorsi di Housing First sul proprio territorio
  • VALUTAZIONE: fio.PSD è coadiuvata da un Comitato Scientifico indipendente che cura la valutazione dei processi e dei risultati dei progetti
  • SVILUPPO e INNOVAZIONE: fio.PSD promuove, informa e stimola i membri del Network su opportunità di progetti, conferenze, scambi e partnership con altri attori che sperimentano l’housing first in ambito nazionale ed europeo.

Questo percorso accompagna oggi la sperimentazione degli enti aderenti.

Il Network e la sperimentazione HF

Nell’ambito del Programma nazionale coordinato da fio.PSD, il Network HFI porta avanti Progetti per proporre soluzioni abitative innovative che rivoluzionino l’approccio alla Homelessness.

Se fino a oggi, infatti, accoglienza e accompagnamento degli homeless procedevano lungo una scala a gradini progressivi (dal marciapiede al dormitorio, da questo alle comunità, ai gruppi appartamento, a varie forme di convivenza, solo dopo molto tempo a un alloggio proprio), i progetti del Network Housing First prevedono il passaggio diretto dalla strada all’appartamento e un accompagnamento intensivo del servizio sociale che li supporti nel percorso di reintegrazione sociale.

Per realizzare questi progetti , il NHFI si riconosce in un manifesto comune e in un protocollo di intervento ispirato all’approccio tradizionale Housing First che prevede 10 punti imprescindibili:

  1. La casa come diritto umano di base
  2. Libertà di scelta della persona
  3. Appartamenti indipendenti e sparsi in diverse zone della città
  4. Compartecipazione all’affitto (30% del proprio reddito)
  5. Presa in carico da parte di un’equipe multidisciplinare
  6. Riduzione del danno
  7. Servizi sociali e sanitari integrati
  8. Recovery approach (recupero del benessere)
  9. Visite regolari
  10. Attenzione privilegiata alle persone senza dimora croniche, con problemi di salute mentale e sperimentazione su target differenti (famiglie e migranti)
Powered by WordPress | Designed by Elegant Themes